↑ Torna a Associazioni Amiche

Giro del lago

Sarà un Ferragosto all’insegna dello sport, quello che si svolgerà attorno al Lago di Santa Croce quest’anno. Per la prima volta, dopo 15 anni di storia il “Giro del Lago”, la ciclo-pedonata solidale, creata per raccogliere fondi per l’assistenza ai malati oncologici, si terrà nel giorno della festa di mezza estate. La terza domenica del mese, cade, infatti, proprio in coincidenza con Ferragosto e il Comitato Alpago ha in serbo diverse sorprese, che manderanno letteralmente con la testa per aria sia i grandi, sia i piccini durante tutto l’arco della giornata.
La 16^ edizione del “Giro del Lago” prenderà il via alle 10 in piazza Papa Luciani a Puos d’Alpago. Il tracciato ciclabile sarà ad anello e toccherà tutte le località intorno al bacino lacustre a partire da Farra, Poiatte, per attraversare poi La Secca e Bastia, prima del ritorno a Puos. Ci sono 2 ore a disposizione per concludere il percorso, durante le quali una carreggiata sarà riservata alle sole biciclette. La partecipazione è aperta a tutti e non ha una graduatoria finale. «Il Giro del Lago è, infatti, da sempre un’iniziativa solidale per prima cosa – ricorda il presidente del comitato organizzatore, Vittorio Mares – capace di far pedalare i cuori prima delle gambe. Vincitore è ogni singolo partecipante che corre in bicicletta con consapevolezza contro il cancro».
La quota di iscrizione, che resta invariata a 5 euro come lo scorso anno, sarà interamente devoluta al fondo di gestione della casa “Via di Natale”, nata per dare assistenza ai malati terminali oncologici dell’omonimo hospice e anche ospitalità gratuita ai familiari dei pazienti ricoverati presso il Centro oncologico di Aviano (Pn) o a quelli in terapia ambulatoriale. Lo scorso anno sono stati raccolti 18.000 euro.
Per il 2010 è stato inserito un limite massimo di partecipanti, 4000, per garantire un’organizzazione più puntuale ed efficiente. Per chi non volesse rischiare di arrivare e non trovare posto, c’è la possibilità di prescriversi su internet. Nel sito del Comitato www.2ruotealpago.it si può trovare un modulo da compilare in pochi minuti online e in maniera del tutto gratuita. Preregistrarsi darà anche la priorità per il versamento dell’iscrizione e nel ritiro del gadget con un banco dedicato, aperto dalle 8 del mattino fino a 15 minuti prima della gara il giorno di Ferragosto.
Per le iscrizioni bisognerà aspettare, invece, venerdì 13 e sabato 14 agosto dalle 10 alle 12 e dalle 17 e fino alle 19 e recarsi presso la sede del comitato in piazza Papa Luciani a Puos d’Alpago. In alternativa, anche il 15 agosto dalle 8 fino a 15 minuti prima del via si potrà perfezionare l’iscrizione

Per maggiori informazioni il recapito telefonico di riferimento è 0437 49277. Tuttavia, sul sito ufficiale (www.2ruotealpago.it) è possibile trovare risposta alle domande più frequenti.
In caso di pioggia l’evento sarà rimandato alla domenica successiva, 22 agosto, sempre con le stesse modalità.

___________________________________________________________________________________________________________

Rino Pinto firma il gadget del “Giro del Lago” 2010

Il pittore napoletano griffa la maglietta con un dipinto inedito

Da Napoli a Belluno: un confronto di culture che si sposta anche sul piano figurativo per la solidarietà. Questa la sfida che ha affrontato Rino Pinto, pittore e grafico campano arrivato diversi anni fa a Belluno per lavoro, nel sintetizzare gli elementi del logo per la nuova maglietta del “Giro del Lago”. Tutti i partecipanti il 15 agosto potranno indossare una vera e propria opera d’arte, perché la maglietta è in omaggio.
Il logo è diretto con le componenti e i colori che restano impresse nella memoria al primo impatto con il Lago di Santa Croce. In tre colori, blu, bianco e azzurro si sviluppano il profilo montano, il bosco, le vele degli sport d’acqua e la bicicletta, che sfreccia su una strada stilizzata.
«Trattandosi di logo da percepire con immediatezza, ho preferito alla realizzazione descrittiva, una composizione simbolica. Tutti gli elementi raccolti nel cerchio sono emblemi facilmente individuabili, ma il ciclista con le ruote bianche che lo collegano alla strada – pur se schematizzato al massimo – è il protagonista» ha commentato l’artista.
Dopo Gianni Stiletto, Gigliola Salvatori, Mario Tapia, Raul Barattin e Renata Carraro, sarà il bellunese adottivo Rino Pinto ad entrare negli annali del “Giro del Lago”.

Biografia dell’artista
Rino Pinto è nato a Napoli il 5 novembre 1940. Ha frequentato da giovanissimo lo studio del pittore e scultore Minucci. Trasferitosi a Belluno per motivi di lavoro, ha approfondito da autodidatta le sue esperienze nel campo della pittura e della grafica.

Ha allestito 50 mostre personali in Italia e all’estero ed ha partecipato per invito a numerose collettive ottenendo anche alcuni riconoscimenti. E’ stato seguito nell’attività artistica da diverse gallerie e da qualificati operatori del settore. Ha collaborato con quotidiani e periodici per diversi anni, occupandosi di notizie e commenti d’arte.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>